MARIA ROSARIA OMAGGIO






MARIA ROSARIA OMAGGIO

Codice Prodotto SJHPLGOH
Disponibilità In stock
Categoria Attrici
Condividi

Descrizione

Maria Rosaria Omaggio è un'attrice italiana divenuta popolare giovanissima attraverso il piccolo e ilgrande schermo, non tralasciando il teatro. Da anni firma testi e regia.
Per il suo impegno nel sociale è Goodwill Ambassador UNICEF.

Lingue: Spagnolo, inglese e francese.

Skills: Istruttore Taijiquan stile Yang della scuola del Gran Maestro Li Rong Mei, Handicap Golf.

CINEMA

Interpreta il ruolo della madre di Anita (Francesca Inaudi) nel film Ninna Nanna per la regia di Enzo Russo e
Dario Germani. Al Giffoni Film Festival 2015 anteprima del cortometraggio Hey You! che ha scritto, diretto e interpretato
con musiche della PFM; è prodotto da Jacques Lipkau Goyard e Human Touch Productions. Con il cortometraggio Hey
You! vince: il Premio della Giuria alla IX edizione del Festival Internazionale Film Corto “Tulipani di Seta Nera 2016” in
collaborazione con RAI Cinema e miglior regia e migliore colonna sonora al Festival Popoli e Religioni di Terni 2016. Con il
film Walesa-The man of Hope di Andrzej Wajda, presentato in anteprima mondiale a settembre 2013 nella 70° Mostra del
cinema di Venezia e al TIFF di Toronto (2013), dove interpreta il ruolo di Oriana Fallaci, vince il Premio Pasinetti, l’Arechi
d’oro del 67° Festival del cinema di Salerno e il premio Oriana Fallaci 2014. Partecipa a To Rome with love di Woody
Allen (2012). Nell’ottobre 2013 è al Festival di Nizza con Bloody Sin di Domiziano Cristopharo, che nel 2010 l’aveva già
diretta in The museum of wonders. Con il ventiquattrenne Simone Barbetti è nel corto Scorciatoie, selezionato per
Giffoni 2010 e Cortinametraggi Nastri d’argento 2011. Ha il ruolo di Elsa Morante in Guido Rossa di Giuseppe Ferrara
con Massimo Ghini e GianMarco Tognazzi. Delle interpretazioni su grande schermo ricordiamo: Roma a mano armata e
Squadra antiscippo al fianco di Tomas Milian, La lozana andalusa, dove recita in Spagnolo per Vicente Escrivá, sotto
la cui direzione interpreta anche due film in Valenciano tratti dal romanzo El Virgo de Visanteta, Culo e camicia con
Renato Pozzetto diretta da P. Festa Campanile, Era una notte buia e tempestosa di e con Alessandro Benvenuti,
Rimini Rimini l'anno dopo di Corbucci, II Generale di Luigi Magni con Franco Nero, Erland Josephson e Jacques
Perrin. Gira in Inglese Adventures of Hercules con Lou Ferrigno e Incubo sulla città con Paco Rabal e Mel Ferrer.
Jean Claude Lubjansky, aiuto di Peter Brook, la dirige in Francese ne Il triangolo a quattro lati con François
Marthouret e Alain Maratrat e Muzzi Loffredo in Occhio nero, occhio biondo, occhio felino....., film presentato al XL
Festival di Venezia e al Moma di New York. Il corto Un’altra lei, scritto e diretto da Rocco Mortelliti, ha vinto il Festival di
New York. Nel 2008 ha girato i corti Adagio di Patrizio Cigliano e Fine delle trasmissioni di Marcello Cotugno.

TELEVISIONE

In onda nella stagione tv 2016-2017 e prossimamente anche in Italia La sonata del silencio, serie
internazionale girata a Madrid in 9 puntate tratta dall’omonimo best seller di Paloma Sanchéz-Garnica, dove interpreta il
ruolo di Roberta Moretti. Su RAI 1 nel tv movie A fari spenti nella notte per la regia di Anna Negri su RAI1 ha interpretato
il ruolo di una madre alcolista. Per la fiction si citano: Don Matteo con Terence Hill e dagli esordi Racconti fantastici di
Daniele D'Anza con Vittorio Mezzogiorno, Sarto per signora di Feydeau con Alberto Lionello, Stelle in fiamme di Italo
Moscati con Massimo Venturiello, Edera e Passioni per la regia di Fabrizio Costa, Micaela in spagnolo, Caro maestro
2 e Leo e Beo con Marco Columbro, dìretta da Rossella lzzo, per la quale ha interpretato anche Una donna per amico.
In presa diretta in francese, dopo aver lavorato sotto la direzione di Robert Mazoyer, che le ha affidato il ruolo di Paolina
Bonaparte in un serial televisivo europeo, è stata scelta da Christian Jaque per La valigia delle Indie e per L'uomo di
Suez con Guy Marchand. Diretta da Serge Nicolaescu è la Badesse Huguette nel Francois Villon, franco-tedesco.
Nell’aprile 2001 è in Donne di mafia di Giuseppe Ferrara, film in due puntate prodotto da RAI fiction e a settembre è guest
star del serial di RAI 3 La Squadra. Per il varietà: debutta nella Canzonissima ’73-‘74 di Baudo e seguono L’orchestra
racconta e Due di tutto di Enzo Trapani, Vanità con Buzzanca e regia di Giorgio Capitani, Tutto compreso con
2
Greggio, Boldi e Teocoli per la regia di Giancarlo Nicotra. Incredibile, 13 puntate sui misteri per RAI 2, le firma anche
come autrice.

TEATRO:

Ne Le parole di Oriana - Omaggio a Fallaci in concerto, applaudito anche nell’affollata Sala Petrassi
dell’Auditorium di Roma, ancora in scena nella stagione 2017-18, racconta la Fallaci utilizzando un montaggio delle sue
testuali parole tratte dalle tante opere: una sorta di conferenza con video e musica dal vivo con al pianoforte Cristiana
Pegoraro. Interpreta il prologo, tratto da “Parla una donna” di Matilde Serao” e firma allestimento scenico e regia de Il
fronte delle donne di e con Lucilla Galeazzi e il coro Levocidoro, spettacolo che narra la trasformazione femminile durante
la prima guerra mondiale ’15-’18 e che vanta il patrocinio degli eventi del centenario. Il suo recital Omaggio a voi apre la
stagione romana 2015/2016 per festeggiare 30 anni di palcoscenico, accompagnata da flauto, fisarmonica e sax del
Maestro Andrea Pelusi. Nell’estate 2015 è in scena con Me Dea-Variazioni sul mito, di e con Maurizio Donadoni. Il 5
marzo 2015 riporta in scena Diatriba d’amore contro un uomo seduto, l’unico testo teatrale del grande autore
colombiano Gabriel García Márquez, con nuova ideazione scenica di Emanuela Giordano. Per l’evento del Carnevale
romano 2015 ha firmato il testo col regista Francesco Sala ed è Cristina di Svezia, Regina a Roma, con Alessandro
Benvenuti. Cura ideazione e testo dell’Omaggio teatrale a Gabriel García Márquez: intervista immaginaria con Massimo
Dapporto e maratona di lettura integrale di “Cent’anni di solitudine”. Per il Giorno della Memoria 2014 interpreta il
monologo Sull’Antisemitismo di Oriana Fallaci in scena in concerto col Maestro Luis Bacalov. Ha messo in scena e
interpretato per la chiusura del Festival di Letteratura ebraica 2013, aperto da Roberto Saviano, Se questo è un uomo -
Nel ricordo di Primo Levi, con le coreografie di Mario Piazza. Per la stagione 2012-13 mette in scena Il balcone di Golda
di William Gibson, per cui firma traduzione, allestimento e regia con Paola Gassman nel ruolo di Golda Meir e musiche di
Luis Bacalov, in tournèe per lo Stabile d’Abruzzo anche nella stagione 2013-14. Per l’apertura della stagione ETI – Ente
Teatrale Italiano 2007/08 è Graciela per la regia di Alessandro D’Alatri in “Diatriba d’amore contro un uomo seduto”,
l’unico testo teatrale di Gabriel García Márquez, dal quale ha avuto i diritti di rappresentazione per l’Italia. Il testo è
pubblicato negli Oscar Mondadori. Nel 2006 interpreta il recital Parole di donne e El dia que te quieras collaborando con
Davide Cavuti. É l’ideatrice de Il Teatro per l’Unicef, per cui ha coinvolto il mondo del teatro e dieci autori, come Maraini,
La Capria, Camilleri, Merini, Bevilacqua, Comencini, Tani, Erba, Cavosi e Franceschi a scrivere per i bambini. Nell’autunno
2005 ha aperto la stagione 2005/06 del Teatro Vittoria di Roma con Spirito allegro di N. Coward diretta da Attilio Corsini e
con la compagnia Attori e Tecnici. Il 2003 la vede in scena ne La Venexiana per la regia di Beppe Arena, che la dirige
anche nella Fedra di L. A. Seneca. È stata La schiava d'oriente di Carlo Goldoni - la protagonista della commedia La
santa sulla scopa scritta e diretta da Luigi Magni, commedia che ha inaugurato il Teatro Della Cometa a Roma - La
moglie di Claudio di Dumas. Con Mario Scaccia lavora ne II segno di Jacopone - è Grazia Deledda e Maria Carta in
Grazia e Maria messo in scena da Maria Assunta Calvise per il Festival dei Poeti a Nora - ha interpretato il monologo di
Filumena Marturano diretta da Enrico Maria Lamanna - per lo spettacolo Shakespeare horror show - Enrico V, Otello,
Romeo e Giulietta di C. Boccaccini ha ricevuto il "Premio Randone 2000". Nella stagione 2000/01 è stata la protagonista,
con Pietro Longhi, della commedia Sotto banco di Domenico Starnone, per la regia di Silvio Giordani. Allo Spoleto
Festival 2001 ha interpretato Gin and tonic, commedia scritta e diretta da Silvano Spada, unico spettacolo di prosa
replicato per tutta la durata del festival al teatro Caio Melisso. Nel 2002 interpreta versi di pace di Cesare Pavese per
Butterfly and Parriots al Teatro dell’Opera di Roma con Franco Nero e Carla Fracci. Nell’estate 2002 debutta a Villa
Adriana a Tivoli con Le donne, i cavalier, l’arme… io canto, una serata rinascimentale in tour per la regia di Paolo
Todisco.
MUSICA: Nel luglio 2017, dopo il successo nel 2016 per la messa in scena di Le nozze di Figaro di Mozart al Narnia
Festival con l’International Vocal Arts di New York, che seleziona le migliori giovani voci della lirica internazionale, firma
allestimento e regia di Suor Angelica e Gianni Schicchi di Giacomo Puccini. Nella settimana di Pasqua 2017 Insieme a
Mariano Rigillo è voce recitante ne Il pianto della Madonna-Stabat Mater di Jacopone da Todi – musica Pergolesi.
Direttore Leonardo Quadrini. Il 24 maggio 2015 per il Centenario della Prima Guerra Mondiale ha curato la regia e
interpretato il prologo da “Parla una donna” di Matilde Serao per Il fronte delle donne di e con Lucilla Galeazzi e il coro
LeVocidOro. Torna in scena nel 2018 per la chiusura celebrazioni. Regia, testo e interpretazione della storia tra
D’Annunzio ed Eleonora Duse in Sensi Dannunziani. Per Il canto di Didone ha firmato anche la regia e l’allestimento
traducendo dal libro IV dell’Eneide di Virgilio, dalla VII Epistola di Ovidio e liriche di Ungaretti su musiche per la Didone
abbandonata con soprano, coro e pianoforte. Nel 2007 ha diretto e interpretato Histoire du soldat di Igor Stravinskij-
Ramuz. É autrice e produttrice dell’intero progetto chiamalavita, Recital in concerto trasmesso da Palcoscenico RAI2,
presentato a Benevento Città Spettacolo e arrivato nell’Auditorium del Palazzo di vetro dell’ONU nel novembre 2005.
L’evento teatrale, che ha toccato le maggiori città italiane, è sul tema della guerra e a sostegno dell’UNICEF che ha
concesso filmati e foto toccanti di bambini vittime dei conflitti bellici. Il testo, da lei tratto e allestito da opere di Italo
3
Calvino, è articolato su musica e canzoni (quattro delle quali scritte da Calvino su musica di Sergio Liberovici) con la
cantante Grazia Di Michele e i musicisti Andrea Pelusi, Livio Matrone e Filippo De Laura. Nell’aprile 2005 Rai Trade ha
pubblicato il CD, realizzato anche per far conoscere un inedito Calvino paroliere e il ricavato ha contribuito con UNICEF a
salvare 2350 bimbi iraqueni con la costruzione di fogne e pozzi. È sua l’ideazione e la messa in scena del recital su poesie
futuriste Zang Tumb Tumb - FuturismOggi, Spettacolo concerto di teatro magnetico con Livio Matrone alle 64
percussioni e supervisione regia di Enrico Maria Lamanna. Lo spettacolo è anche stato elaborato graficamente per
videowall da installazione a Londra. Nel dicembre 2003 è a Taormina-Arte con La Roccia, testo e musica di Vincenzo
Spampinato, con Oriella Dorella, coreografie di Pippo Carbone e regia di Alessio Pizzec. Con L'impresario di W. A.
Mozart, opera diretta dal Maestro Giuranna e allestita da Tonino del Colle, cominciò una fortunata collaborazione con
musicisti. Hanno fatto seguito: George e Chopinsky - lettere in concerto con Luca Lionello e Roberto Parrozzani al
piano - Parole a fior D'acqua, da D’Annunzio con A. Paolini al piano -Alba Italica di Leoncavallo-Belvederi in onore di
G. Mameli con l’orchestra diretta dal Maestro Bonavolontà, per il quale ha inciso anche Das Lied Von Der Erde (I canti
della terra) di Mahler - Musiche di scena, a cura del Maestro Antonio Di Pofi, con Leopoldo Mastelloni - recita nella
Missa de beatificatione, trasmessa in mondovisione dalla Sala Nervi del Vaticano in onore della beatificazione di Padre
Pio, opera scritta dal Maestro Sergio Rendine con libretto di Francesco Zimei, diretta da Maurizio Dones e voce solista
Josè Carreras. In occasione del Giubileo 2000, è ancora voce recitante con Mariano Rigillo su testi di Vincenzo De Vivo
e Baget Bozzo dell’opera Passio et resurrectio del Maestro Sergio Rendine per grande orchestra, coro Solisti Aquilani
e canto Enzo Gragnaniello, replicata nella Pasqua 2007. Il Teatro dell’Opera di Roma le ha affidato nel 2001 Udii la voce,
udii il grido dalla Medea di Euripide, melologo in tre movimenti composto dal Maestro Alessandro Cusatelli, per voce,
violoncello, percussioni e orchestra sintetizzata al computer.
RADIO: Debutta giovanissima con Il mattiniere e seguono programmi di successo come Salve ragazzi e Voi ed io. Dal
1981-82-83-84 scrive e conduce Carta Bianca per cui viene premiata due volte col microfono d’argento per la migliore
audience. Nel 1985 collabora anche con Radio Montecarlo. Dal 2003 al 2006 è voce recitante su RadioRAI3 per la serie
La storia in giallo, a cura di Idalberto Fei. Di rilievo per RadioRAI3 è la sua scelta testi e l’interpretazione della grande
giornalista Oriana Fallaci, ritratto biografico in due puntate per Rosso scarlatto, programma a cura di Antonella Ferrera.
Dal 2010 collabora anche con Radio Vaticana per Pagine e fogli, incontri impossibili a cura di Laura De Luca: scrive e
interpreta Oriana Fallaci, Oriana Fallaci intervista Golda Meir con Paola Gassman nel ruolo di Golda, Il sorriso,
Cornelia madre dei Gracchi e Il Vulcano.
LIBRI: A marzo 2018 esce per Edizioni Mediterranee Il linguaggio di cristalli pietre preziose e metalli, saggio di 304
pagg con illustrazioni e 170 foto a colori. L’ultima pubblicazione per i tipi della Baldini & Castoldi Dalai è: Il linguaggio dei
gioielli - Il significato nascosto e ritrovato dell’eterna arte dell’ornamento dalla A alla Z”, che le ha valso il Premio
Alfredo Cattabiani. Ha pubblicato: Viaggio nell’Incredibile, saggio con il quale ha vinto, tra gli altri, il Premio letterario
Fregene - L’energia trasparente-Curarsi con cristalli, pietre preziose e metalli, tradotto in inglese, spagnolo, portoghese e
tedesco e con XVII ristampe in Italia. Per il video-libro "Curarsi con cristalli, gemme e metalli" ha curato anche
realizzazione e regia. I racconti di C’era una volta, c’è sempre e ci sarà ancora, per la Corbaccio-Longanesi, sono
Premio Chiantino 1999.
PREMI: Leone di Narnia 2017 al Narnia Festival per la regia lirica. MICE” Valencia - Premi especial a la trajectoria
professional en España. Premio Miglior Corto 2016 Giuria di VariEtà Tulipani Seta Nera e RAI Cinema, Premio
Regia Film Festival Popoli e Religioni e Premio Cinecastello al cortometraggio Hey You! di e con Maria Rosaria
Omaggio. Premio internazionale A.E.R.E.C. –Accademia Europea Relazioni Economiche e Culturali 2016 per la
professionalità italiana in ambiente internazionale. Premio alla carriera FormiaFilmFestival 2015. Premio Oriana Fallaci
2014 Firenze. Premio San Valentino Terni 2014. Per il film “Walesa-L’uomo della speranza” presentato alla 70a Mostra
del Cinema di Venezia 2013, le viene assegnato il Premio Pasinetti menzione speciale per l’interpretazione di Oriana
Fallaci, al 67° Festival Internazionale del cinema di Salerno 2013 riceve l’Arechi d’oro di Salerno “per la sua magistrale
interpretazione nel film di Wajda” e a Roma il “Premio Palladium alla carriera 2014”. Miglior allestimento e regia “Ombra
della sera-Volterra teatro 2012” per “Il balcone di Golda” di William Gibson. Oltre a tre Maschere d'argento, una targa
Gromo alle Grolle d’oro di Saint Vincent, un Biglietto d'oro a Taormina, il Camelot San Sebastian e la Peña Valentin in
Spagna, miglior interprete al Festival des films des femmes in Francia, ha ricevuto il premio Salvo Randone 2000 per
Shakespeare horror show, Donna e cultura Campidoglio 2007 e L’Aquila d’oro 2009 per l'interpretazione di Graciela in
“Diatriba d’amore contro un uomo seduto” di Gabriel García Márquez.